Delibere Giunta Delibere Consiglio Bandi di Gara Avvisi Pubblici Albo Pretorio Amministrazione Trasparente
IL PROGRAMMA DELLA 18^ EDIZIONE DEL PALIO DEGLI ASINELLI
03 luglio 2019 alle 09:00:00 IT - OLLOLAI 2019

 



NOTA STAMPA

AL VIA AD OLLOLAI LA 18^ EDIZIONE DEL PALIO DEGLI ASINELLI

Appena qualche giorno, gli ultimi dettagli da definire, e poi si entrerà davvero nel vivo del grande evento dell’estate in Barbagia.

La 18^ edizione del Palio degli Asinelli e la 15^ edizione del Palu de Sos Vihinados di Ollolai andranno in scena sabato 13 luglio nell’affascinante scenario di Piazza Marconi, cuore pulsante di uno dei borghi più caratteristici dell’intera Barbagia. Migliaia di turisti e appassionati, ogni anno, affollano le strade di Ollolai per vivere la festa del palio fatta di ospitalità e passione agonistica, caroselli di festa, musica e spettacolo.

Ospiti della comunità ollolaese, anche quest’anno, le delegazioni provenienti da numerosi centri della penisola legati alla tradizione dei palii su asinelli. Visto il successo degli scorsi anni, gli organizzatori della Pro Loco di Ollolai hanno confermato anche per quest’anno la trasmissione della serata in diretta streaming su Sardegna Live.

La manifestazione, presentata da Roberto Tangianu affiancato da Tore Budroni al commento tecnico, sarà dunque uno spettacolo aperto ai tanti sardi lontani dall’isola che potranno sentirsi parte di un grande momento comunitario. “L’entusiasmo è a mille – dichiara Isacco Ghisu, presidente della Pro Loco –, il Palio degli Asinelli per noi è una grande festa che si caratterizza per il forte senso di comunità che la popolazione riesce a manifestare. È un’occasione importante per dimostrare di quale ospitalità siamo capaci”. Dalle 20:30, aprirà la serata la musica dei Dilliriana con Carlo Crisponi alla voce, Silvano Fadda all’organetto, Giovanni Demelas alla tastiera e Roberto Tangianu alle launeddas. Alle 21:15 farà il suo ingresso in piazza il 9° Corteo Medievale della Sardegna e il carro de Su Palu, che trasporterà lo stendardo ufficiale che andrà in premio ai campioni del Palio dei rioni storici di Ollolai.

Dopo la sfilata degli appartenenti ai vari rioni e delle delegazioni d’oltremare, alle 21.30 partirà la prima batteria del Palio degli Asinelli. Un concentrato di agonismo ed emozioni intervallato solo dallo spettacolo etnico delle 22:30. Poi si correrà la finalissima che incoronerà il vincitore dell’edizione 2019 del Palio di Ollolai. Il montepremi ammonta a 4.000 € di cui 2.500 € andranno al vincitore. Ma il momento più atteso dalla comunità ollolaese sarà proprio il Palu de sos vihinados, che dopo i pranzi comunitari organizzati in ogni rione del paese troverà in Piazza Marconi il suo momento clou.

I campioni in carica de S’Istradone dovranno difendere il titolo dagli attacchi di Laralai, Ferruthones, Sa Padule e Su Montricu. Al termine, i vincitori, coinvolgeranno il pubblico in un’esplosione di gioia che si declinerà in balli e canti fino a che reggeranno le gambe e la voce. “L'invito a raggiungerci è rivolto a tutti – dichiara Pier Paolo Soro della Pro Loco di Ollolai –, compresi i turisti che hanno scelto le coste e che almeno per un giorno possono immergersi nella Sardegna più autentica.

Da qualche anno il nostro è diventato uno degli eventi di maggior richiamo dell’estate in Barbagia. L’obiettivo della manifestazione è la promozione e valorizzazione dell’asinello sardo, animale indispensabile che nel passato rappresentava un bene prezioso per ogni famiglia ollolaese. Oltre a questo, ci prefiggiamo l’obiettivo di far conoscere a sempre più persone la storia, la cultura e le tradizioni del nostro accogliente paese che nasce sul monte San Basilio.

Il Palio degli asinelli di Ollolai sarà trasmesso anche quest’anno in diretta streaming sul sito internet di Sardegna Live e dell’Unione Sarda.

A partire dalle 21 i riflettori illumineranno piazza Marconi e le telecamere documenteranno la grande festa nel cuore della Barbagia. Considerato il successo riscontrato di anno in anno abbiamo voluto confermare il collegamento streaming per dare la possibilità, in modo particolare agli emigrati, di assistere in diretta al Palio in ogni parte del mondo”.

 

 LA PAGINA DEDICATA

Condividi articolo con:
Letto : 121 | Torna indietro